Genre: (Auto)Biografia

I capolavori di Sylvia Plath

I capolavori, di Sylvia Plath

Trovo sempre particolarmente intensa la lettura degli scritti di qualcuno che è morto suicida. E questo è valso anche per Sylvia Plath, anzi: forse nel suo caso è stato anche più intenso, proprio per quanto c’è di autobiografico (e quindi, per certi versi, di davvero sentito) nelle opere che sono raccolte nel volume I capolavori di Sylvia Plath.…
[ Continua a leggere! ]

Gutenberg, di Guy Bechtel

Gutenberg, di Guy Betchel

Quando si vuole scrivere una biografia su Gutenberg, bisogna fare molta attenzione per vari motivi. In linea di principio perché Gutenberg è “Colui che ha inventato il libro a stampa”; è stato considerato “L’uomo che ha dato inizio alla cultura moderna” ed è stato ritenuto l’uomo del millennio per le sue scoperte.…
[ Continua a leggere! ]

The Beatles Box – John Lennon Paul McCartney George Harrison Ringo Starr, di Alan Clayson

The Beatles box, di Alan Clayson

Dei mitici “Fab Four” si sa tutto e niente. Quel che è certo è che risulterebbe un’impresa titanica scovare anche solo un adolescente occidentale del nostro tempo che non abbia ascoltato almeno una volta una loro canzone. Dalla pubblicità che ci annuncia “Here Comes the Sun” per una compagnia di assicurazione, al cinema che con “Across the Universe” di Julie Taymor ci continua a ripetere “All You Need Is Love”, sembra che la Beatlemania sia tutt’oggi più viva che mai.…
[ Continua a leggere! ]

Murata viva, di Leila

Murata viva, di Leila

Murata viva è un libro per certi versi durissimo, quasi indigeribile. La sua autrice (che usa Leila come pseudonimo) è una ragazza musulmana che vive in Francia, e che subisce tutta una serie di umiliazioni e imposizioni che racconta con lucidità, con semplicità, ma non per questo con poco sentimento.…
[ Continua a leggere! ]

Sprecata, di Marya Hornbacher

Sprecata, di Marya Hornbacher

Ho letto molti libri sul problema dell’anoressia e della bulimia, ma pochi hanno soddisfatto la mia sete di sapere, su questo argomento. La mia non era curiosità sciocca, ma un tentativo di capire. Altri libri mi avevano lasciato in bocca uno strano sapore, come se la protagonista fosse caduta in un baratro a seguito di un capriccio, un caso, una decisione.…
[ Continua a leggere! ]

Artemisia, di Alexandra Lapierre

Artemisia, di Alexandra Lapierre

Leggendo La passione di Artemisia, romanzo sulla vita della pittrice Artemisia Gentileschi, vagavo ogni tanto sul web alla ricerca di immagini delle sue opere, soprattutto di quelle descritte nel libro che stavo leggendo. Capitai così nella pagina dedicata alla Gentileschi in Wikipedia, e lessi una breve citazione da questo romanzo della Lapierre: e decisi di leggerlo, anche viste le recensioni più che positive.…
[ Continua a leggere! ]

Vendute!, di Zana Muhsen

Vendute!, di Zana Muhsen

Zana è un’adolescente inglese, come sua sorella Nadia, di un anno più piccola. Il loro padre è yemenita e decide di mandarle in vacanza nel suo paese d’origine, perché le due figlie vengano a contatto con le loro radici e con la cultura del proprio padre.…
[ Continua a leggere! ]

La somma dei giorni, di Isabel Allende

La somma dei giorni, di Isabel Allende

Descrivere La somma dei giorni non è un compito facile: è un’autobiografia della scrittrice cilena, è un diario in cui vengono annotate i suoi successi e le sue paure, è il ricordo di alcuni successi letterari e cinematografici; insomma, è un gran calderone in cui vengono trattati tantissimi argomenti che ripercorrono più di dieci anni di vita dell’autrice.…
[ Continua a leggere! ]