Astrologia delle donne, di Marco Pesatori

Astrologia delle donne, di Marco PesatoriAstrologia delle donne: Tradizionali, Amazzoni, Nomadi di Marco Pesatori
Editore: Neri Pozza Genere: Divulgazione, Saggistica
Pagine: 256
ISBN: 9788854503946
Compra su: IBS :: Amazon :: LaFeltrinelli
Schede libro: Sito editore :: Goodreads :: Anobii
Il nostro voto: four-half-stars

Il carattere femminile è determinato dalle posizioni di Luna e Venere, i pianeti che nella cultura astrologica definiscono la donna. A partire da questo, Marco Pesatori analizza e racconta tre grandi categorie del femminile, che chiama «tradizionale», «amazzonico» e «nomadico», e all'interno di questi gruppi descrive con precisione variazioni e sfumature, tipi e comportamenti, indole e personalità, portando la testimonianza dei testi e delle parole di innumerevoli personaggi della storia e della cultura, da Madonna a Emily Dickinson, da Patti Smith a Virginia Woolf. La donna «tradizionale» - Luna e Venere nel Toro, nel Cancro, nella Vergine o nella Bilancia - manifesta una femminilità dolce, ricettiva, magnetica. I suoi valori sono quelli della coppia-famiglia e della maternità. Bella e contemplativa, in amore attira senza esporsi, non va mai all'attacco, coinvolge il maschio lasciando al maschile tutta la potenza che comunque è lei a risvegliare. La donna «amazzonica» - valori di Luna e Venere in Ariete, Leone, Sagittario e Capricorno - è invece energica, vitale, audace, estroversa, aggressiva, forte e dinamica, sicura, costruttiva, su linee di rigoroso orgoglio e moralità. Tiene in pugno le redini del potere, è autonoma e indipendente, vuole realizzarsi in prima persona, si fa carico di responsabilità di ogni genere, è trainante e protettiva. La donna «nomadica» - Luna e Venere in Gemelli, Scorpione, Aquario e Pesci - rifiuta ogni limite. La sua legge è trasformazione, cambiamento, movimento. Libertà assoluta e rifiuto delle responsabilità sui tempi lunghi. Maestra dell'idealizzazione d'amore e degli amori impossibili, è affascinante, seduttiva, sognatrice, avventurosa, curiosa. Antiterritoriale, inquieta e irrequieta, assale i confini, li frantuma, è autonoma e indipendente. Alcune tabelle indicano la posizione di Luna e Venere delle lettrici (e dei lettori, dato che i pianeti femminili designano anche il tipo di donna ideale che il maschio desidera) e una serie di test definisce le varie modalità dell'essere donna. Con tutte le conseguenze pratiche, affettive e di identità. Si può così rispondere alle domande «che donna sei» e «che donna davvero desideri al tuo fianco».

Nella più parte dei casi, l’astrologia è intesa come l’“oroscopo”, quelle tre o quattro righe più o meno ambigue che si trovano ogni mattina su quotidiani e settimanali: qualcosa cui si crede cocciutamente, oppure che al contrario si ignora o si legge per sfizio e poi si dimentica voltando pagina. A misura che ci si avvicina alla fine dell’anno, poi, sbucano astrologi e previsioni da ogni dove.
C’è però un altro aspetto legato all’astrologia che merita forse di essere preso in considerazione: vale a dire l’influsso dei pianeti e dei dodici segni zodiacali sulla personalità di ciascuno. Ciascun individuo è singolarmente diverso da ogni altro, e certamente il suo carattere non può essere inquadrato all’interno di un unico segno zodiacale; si tratta piuttosto di guardare e interpretare il cosiddetto tema natale, vale a dire la posizione varia dei pianeti rispetto ai segni e alle case nel momento della nascita: i quali agiscono in combinazione producendo effetti unici e personali.
Luna e Venere, particolarmente, sono considerati i pianeti del “femminile”: nelle donne la loro posizione ne determina appunto il modo di essere, mentre negli uomini rappresenta la componente femminile latente e per esteso il tipo di donna dal quale sono più facilmente attratti.
Astrologia delle donne, dunque, espone con dettaglio e soprattutto numerosi esempi tra scrittrici, artiste, cantanti e altre donne celebri, le tipologie di femminilità derivanti da Luna e Venere nei dodici segni zodiacali (e nelle corrispondenti case). Di più: l’analisi dei segni conduce Pesatori a proporre tre macro-categorie di donna (tradizionale, amazzonica, eterico-nomadica) caratterizzate in modo profondamente dissimile l’una dall’altra.
Ne risulta una lettura interessante, senz’altro per la curiosità intrinseca dell’argomento: si può essere convinti o scettici riguardo alla pratica astrologica, ma le parole di Pesatori suonano assai poco esoteriche, pur nel flusso della prosa evocativa che lo caratterizza. È piacevole leggerlo: non v’è dubbio che sia proprio di un astrologo l’esprimersi per immagini più che per dati, ma il fatto che ad esse si aggiungano sistematicamente ritratti di donne esemplificative delle caratteristiche descritte dà al testo una marcia in più.
Concludono il volume le tabelle per calcolare la posizione di Luna e Venere nel tema natale ed un rapido test attraverso cui è possibile calcolare quanto delle tre tipologie sia proporzionalmente presente in ciascuna di noia – la ciliegina giocosa ad un testo interessante e apprezzabile, a mio parere anche dagli scettici.

four-half-stars
I nostri voti
Trama
four-stars
Personaggi
four-half-stars
Stile
four-half-stars
Ritmo
four-half-stars
Copertina
four-half-stars
Overall: four-stars

Commenta