1984, di George Orwell

1984, di George Orwell1984 di George Orwell
Traduttore: Stefano Maferlotti
Editore: Mondadori Genere: Fantascienza
Pagine: 322
ISBN: 9788804507451
Compra su: IBS :: Amazon :: LaFeltrinelli :: iTunes :: Audiolibro su iTunes
Schede libro: Sito editore :: Goodreads :: Anobii
Il nostro voto: four-half-stars

1984. Il mondo è diviso in tre immensi superstati in perenne guerra tra loro: Oceania, Eurasia ed Estasia. In Oceania, la cui capitale è Londra, la società è governata secondo i principi del Socing, il Socialismo Inglese, dal Grande Fratello, che tutto vede e tutto sa. I suoi occhi sono le telecamere che spiano di continuo nelle case, il suo braccio è la psicopolizia che interviene al minimo sospetto. Tutto è permesso, non c'è legge scritta. Niente, apparentemente, è proibito. Tranne pensare, se non secondo i dettami del Socing. Tranne amare, se non con il fine esclusivo di riprodursi. Tranne divertirsi, se non con i programmi televisivi di propaganda. Tranne vivere se non secondo gli usi e i costumi imposti dall'infallibile e onnisciente Grande Fratello, che nessuno ha mai visto di persona. Ovunque grandi manifesti lo ritraggono, coi i suoi grossi baffi neri, ovunque slogan politici da lui ideati: "La guerra è pace"; "La libertà è schiavitù"; "L'ignoranza è forza". Dal loro rifigio, in uno scenario desolante da Medioevo postnucleare, il protagonista, Winston Smith, l'"ultimo uomo in Europa" (questo il titolo che avrebbe preferito l'autore) e Julia, la sua compagna, lottaono disperatamente per conservare un granello di umanità.
NUOVA EDIZIONE.

Il romanzo è ambientato probabilmente nel 1984 a Londra ed in esso viene rappresentato un mondo governato da un regime totalitario, il cui scopo non è solo quello di comandare le persone e fare in modo che nessuno prenda il suo posto al comando, ma, cosa più inquietante, si cerca di annichilire la volontà umana, la si vuole plasmare a proprio piacimento. Le persone non solo devono credere ciecamente nel Grande Fratello, una fantomatica figura che governa l’Oceania e che è a capo del socing, ma devono anche convincersi che ha ragione quando i fatti dimostrano il contrario: se il Grande Fratello dice che “2+2=5” non solo gli si deve credere ma si deve trovare una giustificazione logica alla sua affermazione. Sulla carta però niente è vietato, ma in un certo senso non è permesso niente che vada fuori dalle linee del socing, e gli sbagli si pagano con la tortura e con la scomparsa. Le persone spariscono fisicamente, ma anche la loro esistenza nel passato viene cancellata. Il Grande Fratello esegue quello che si potrebbe dire un lavaggio del cervello di massa, un lavaggio che prevedere piccoli e sistematici passaggi. I figli vengono chiamati a vigilare sul corretto comportamento dei genitori, facendo così sparire tutte le relazioni madre/padre-figli, il sesso non viene vietato ma gli si leva tutta la sua componente passionale, il passato viene sistematicamente modificato, cancellato, non bruciando o censurando libri filmanti o quant’altro, ma modificando il loro contenuto in modo che si adattino alla linea del socing o a quanto detto dal Grande Fratello. Le persone si potrebbero quindi vedere come prive di stimoli nella vita, senza la possibilità di confrontarsi con il passato, ma il socing riesce a mantenere nella popolazione una certa energia che fa convogliare in un cieco odio verso la nazione nemica. In tutto questo, in una società dove tutti vengono perennemente sorvegliati, Winston Smith inizia ad avere pensieri che vanno contro il socing. Inizia a tenere un diario, fantastica su una futura rivolta dei prolet ed Ama Julia, una ragazza che come lui cerca di andare contro i dettami del Partito. Ma quella di Smith non è semplicemente una rivolta, è qualcosa di più intima, è la ricerca di tutto quello che rende un uomo tale. Infatti Orwell voleva intitolare il libro “ultimo uomo in Europa”. Il libro è suddiviso in tre parti, nella prima ci viene presentato il protagonista, con i suoi dubbi ed i suoi tormenti, poi a lui si unisce Julia. I due cercano di ritagliarsi un mondo tutto loro, nel quale lei vuole solo un posto in cui andare contro le regole del partito, mentre lui spera sempre in una risveglio delle gente. Niente però passa inosservato al Grande Fratello e quindi vengono presi e torturati, tortura che non è solo fisica, ma è anche psicologica, perché ai traditori non si chiede solo di confessare i peccati e di fare nomi, ma si vuole soprattutto che loro imparino ad amare il Grande Fratello. Smith sa quale è l’unico tradimento che lo porterà a capitolare, e tiene duro, resiste e continua ad interrogarsi su perché di tutto ciò, fino alla stanza 101.

four-half-stars

About George Orwell

George Orwell è lo pseudonimo di Eric Arthur Blair, nato a Motihari il 25 giugno 1903 e morto a Londra il 21 gennaio 1950. Famoso come romanziere, è stato anche uno dei saggisti in lingua inglese più apprezzati del XX secolo, e condusse sempre la sua attività letteraria in parallelo alla sua attività di giornalista e attivista politico. La sua ispirazione politica rimase sempre di sinistra, ma la deriva del regime sovietico lo spinse a criticare errori e contraddizioni del comunismo realizzatosi in Unione Sovietica. I suoi due romanzi più noti, 1984 e La fattoria degli animali, descrivono vividamente la distopia totalitaria al centro della sua riflessione.
Wikipedia italiana :: Wikipedia inglese:: Mappa letteraria
Gnod Challenge
Partecipi alla Gnod Challenge e vuoi usare la mappa di George Orwell? Scaricala!

Orwell, George: mappa letteraria (84 download)

I nostri voti
Trama
four-half-stars
Personaggi
four-stars
Stile
four-half-stars
Ritmo
four-stars
Copertina
four-stars
Overall: four-stars

1 comment for “1984, di George Orwell

  1. 16 giugno 2007 at 21:24

    sembra interessante, ero indecisa se leggerlo o no, ma appena posso ora lo comprerò!

Commenta