Northanger Abbey, di Jane Austen

Per chi conosce e ama lo humor di Jane Austen e la sua brillante ironia, questo libro è davvero d’obbligo. Parodia insieme del romanzo gotico e del sentimentale, racconta le avventure della “eroina” Catherine; tra virgolette, sì, perchè fin dall’inizio la ragazza si presenta bruttina, poco intelligente, con poche qualità e comunque con troppo poca personalità e carisma per attirare l’attenzione.…
[ Continua a leggere! ]

Vita, di Melania G. Mazzucco

Nonostante sia vincitore del premio strega 2003, Vita forse non vale quanto l’indimenticabile “Il bacio della Medusa”, sia sul piano della narrazione che su quello dello stile.
La corrente d’emozioni che inevitabilmente questo primo romanzo suscita nel lettore pone le sue basi infatti non solo sull’impianto geniale della trama, ma anche sulla sapiente resa stilistica che trascina e avvolge.…
[ Continua a leggere! ]

Salomé, di Oscar Wilde

“La Bestia mostruosa, indifferente, irresponsabile, che come Elena di Troia avvelena tutto ciò che accosta, tutto ciò che vede, tutto ciò che tocca.”
Queste parole, prese in prestito da Joris-Karl Huysmans, costituiscono un buona descrizione della Salomé di Wilde, la figlia di Erodiada, la folle danzatrice che tiene nelle mani la volontà del re Erode e la vita di Giovanni Battista.…
[ Continua a leggere! ]