Ivanhoe, di Walter Scott

Parlare dei classici è sempre complicato, sia perchè si ha sempre l’impressione che i classici siano intoccabili, sia perchè oramai sui classici si è già detto tutto quello che si poteva dire. Di Ivanhoe si conosce l’importanza storica e letteraria, e si fatica ad avvicinarsi al libro senza una sorta di timore reverenziale.…
[ Continua a leggere! ]

Alice nel paese delle meraviglie e Attraverso lo specchio, di Lewis Carroll

Alice nel paese delle meraviglie e Attraverso lo specchio magico, di Lewis Carroll

Ultimamente sto rileggendo diversi classici del fantasy: tra le mie letture più recenti, Alice nel Paese delle Meraviglie e Attraverso lo Specchio, di Lewis Carroll.
La trama di entrambi i romanzi è celeberrima, anche perché (oltre a trattarsi di testi scolastici) è stata citata e ripresa in diversi altri libri, cartoni animati, film, fumetti, persino videogiochi.…
[ Continua a leggere! ]

Harry Potter e i Doni della Morte, di J. K. Rowling

I romanzi della Rowling hanno, tra le altre, una caratteristica: qualunque sia la lunghezza complessiva di ciascun volume, tutto accade inevitabilmente nelle ultime trenta pagine. È così che, durante i primi sei libri, i lettori hanno raccolto indizi su indizi – talora mascherati, spesso (se non sempre) apparentemente inservibili di primo acchito – lungo molte centinaia di pagine, per veder poi risolvere la loro fatica nell’ultima manciata al cardiopalma.…
[ Continua a leggere! ]