Giveaway: “Io sono Malala”, di Malala Yousafzai

Giveaway: “Io sono Malala”, di Malala YousafzaiIo sono Malala di Christina Lamb, Malala Yousafzai
Traduttore: Stefania Cerchi
Editore: Garzanti Genere: (Auto)Biografia
Pagine: 284
ISBN: 9788811682790
Goodreads ::

9 ottobre 2012. Il sole brilla forte sulla valle di Swat. Dal vecchio scuolabus senza tetto che la riporta a casa, Malala sorride e segue il volo degli aquiloni colorati nell'enorme cielo azzurro. Anche oggi ce l'ha fatta: ha attraversato il fiume e ha raggiunto la scuola. È riuscita a studiare, a leggere, a imparare. Nonostante i pregiudizi. Nonostante le minacce. Nonostante le imposizioni. Perché i Talebani al potere vogliono togliere questo diritto a tutte le ragazze come lei, e sono pronti a uccidere chi osa gridare il proprio desiderio di conoscere il mondo. Malala questo lo sa bene, e quando a un tratto l'autista frena rumorosamente, fermando il bus nel mezzo di quella strada fatta di terra e polvere, capisce subito che qualcosa non va. Un uomo, i capelli lunghi e il volto coperto da una folta barba scura, sale a bordo all'improvviso con un salto. Impugna una pistola nera e grida furioso il suo nome. Sta cercando proprio lei. Nessuno parla, nessuno risponde a quell'urlo. Poi lentamente i visi cominciano a girarsi e a guardare Malala, indicandola in silenzio con occhi impauriti. Lei è l'unica, sullo scuolabus, ad avere il volto scoperto e lo sguardo fisso su quell'uomo che rapidamente alza il braccio e fa fuoco. Quattro rumori violenti, quattro spari, quattro proiettili la colpiscono. Ma quella mattina Malala non muore, e questa è la sua storia.

Nei giorni scorsi, Amazing Readers ha festeggiato il suo quinto anniversario di trasferimento su un dominio proprio. Ho deciso di celebrare la cosa con un giveaway, mettendo in palio un libro che ritengo interessante e importante per chi ama la lettura.

Il libro in questione è Io sono Malala: come tutti saprete, Malala ha rischiato la vita per aver difeso il suo diritto all’istruzione, bandito nel suo paese da un editto dei talebani. La storia della sua miracolosa guarigione in seguito allo sparo in pieno volto e del suo progressivo diventare il simbolo delle donne che combattono per il loro diritto all’istruzione e alla cultura è raccolta in questo libro.
Malala è stata la più giovane candidata al Premio Nobel per la Pace, di cui è stata insignita il 10 ottobre 2014, a soli diciassette anni.

Credo che sia il libro più adatto per la celebrazione di un blog per chi ama leggere, ama la cultura e ama l’istruzione. Spesso diamo scontate queste cose; spero che questo libro ci aiuti a capire quanto siamo fortunati.

Per partecipare, seguite le istruzioni del box qui sotto. Avrete tempo dalla mezzanotte del 1 dicembre alla mezzanotte del 24 dicembre per partecipare.
In bocca al lupo a tutti!

a Rafflecopter giveaway

About Malala Yousafzai

Malala Yousafzai (12 luglio 1997) è un’attivista pakistana. È la più giovane vincitrice del Premio Nobel per la pace, nota per il suo impegno per l’affermazione dei diritti civili e per il diritto all’istruzione – bandito da un editto dei talebani – delle donne della città di Mingora, nella valle dello Swat. Il 9 ottobre 2012 è stata gravemente colpita alla testa da uomini armati saliti a bordo del pullman scolastico su cui lei tornava a casa da scuola. Ricoverata nell’ospedale militare di Peshawar, è sopravvissuta all’attentato dopo la rimozione chirurgica dei proiettili. (fonte: wikipedia.it)


Commenta