Autore: Alessia Heartilly

Annata 1980, ho iniziato a leggere fin da piccola e da allora non mi sono più fermata. E' proprio grazie alla lettura che ho imparato ad amare anche la scrittura; prendevo carta e penna per scrivere la continuazione dei libri che mi piacevano. Dal 2001 scrivo fanfiction, le traduco, e continuo a leggere e scrivere felicemente... e spero di poterlo fare per tanto tempo ancora.

Il Castello in Aria – Diana Wynne Jones

Abdullah è un giovane venditore di tappeti di Zanzib, nel più profondo sud della terra di Ingary (vi ricorda niente?) e sogna sempre di essere il figlio rapito di un potentissimo Sultano. Un giorno, uno straniero gli vende un tappeto magico, un tappeto volante che ben presto farà volare il giovane Abdullah in una fantastica avventura, come quelle che sognava sempre.…
[ Continua a leggere! ]

La celestina, di Fernando de Rojas

La celestina è un testo molto particolare: ha la forma di un testo teatrale, ma non è pensata per il teatro. Basta guardare il numero degli atti, il numero della pagine, la lunghezza delle battute e la loro disposizione per capire che non si tratta di un qualcosa pensato per essere messo in scena, tutt’altro.…
[ Continua a leggere! ]

Memorie dal sottosuolo, Fedor Mihailovic Dostoevskij

Recensione postata da pulce sul vecchio blog

Un libro cinico, brutale e realistico fino alla cattiveria. Un realismo tagliente, tuttavia, in cui ci si può riconoscere come condizione al limite, come in uno specchio deformante. Il mio libro preferito ^_^

"Sono malato, sono malvagio" – così hanno inizio le memorie dal sottosuolo, il protagonista/voce narrante descrive sé stesso con due parole che non potrebbero essere più chiare.…
[ Continua a leggere! ]

The Wonderful Wizard of Oz, L. Frank Baum

Un libro breve e divertente, senza troppe pretese eppure con la capacità di far riflettere.
Dorothy, la protagonista, durante un ciclone viene trasportata, insieme al suo cane Toto, nella magica terra di Oz, dove viene subito accettata e ben vista, perchè la sua casa è caduta sulla malvagia strega dell’Est, uccidendola.…
[ Continua a leggere! ]

Bruciata viva, di Suad

Suad vive in un piccolo villaggio della Cisgiordania, dove ci si veste a lutto quando nasce una femmina, sempre che non la si soffochi nella pelle di pecora appena sguscia fuori dalla madre. Suad deve camminare a testa bassa, senza guardare in viso gli uomini, perché allora diventerebbe una puttana e la sua famiglia potrebbe ucciderla per lavare l’onta del suo peccato.…
[ Continua a leggere! ]

Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop, di Fannie Flagg

Appena ho chiuso questo libro avevo un sorriso enorme. Quest’anno ho letto cose piuttosto pesanti, e questa è stata una boccata d’aria necessaria e divertentissima. Una vera e propria soddisfazione, anche perchè non mi aspettavo che fosse così carino, ironico e divertente…mi aspettavo un libro senza infamia e senza lode, e invece sono qui a tesserne le lodi e a consigliarlo per le vacanze estive che si avvicinano.…
[ Continua a leggere! ]

La ragazza della tempesta, di Fabrizio Valenza

La ragazza della tempesta è un romanzo piuttosto breve, ma secondo me ben fatto. Devo dire che non amo particolarmente i romanzi d’amore, e questo si può dire che, per metà, fa parte di questa categoria; e il pizzico di giallo e di mistero che pervade il romanzo – complice alcune pagine tratte da un diario del passato – non riesce a renderlo insieme sia una storia d’amore che un giallo con tutti i crismi.…
[ Continua a leggere! ]