Autore: Alessia Heartilly

Annata 1980, ho iniziato a leggere fin da piccola e da allora non mi sono più fermata. E' proprio grazie alla lettura che ho imparato ad amare anche la scrittura; prendevo carta e penna per scrivere la continuazione dei libri che mi piacevano. Dal 2001 scrivo fanfiction, le traduco, e continuo a leggere e scrivere felicemente... e spero di poterlo fare per tanto tempo ancora.

La modista, di Andrea Vitali

La modista è una storia di provincia. Riesce a descrivere perfettamente l’aria che si respira nei paesini, in questo caso di Bellano, con tutti gli intrighi e i pettegolezzi e le tresche. Ci riesce ancora meglio, secondo me, considerato che è ambientato nel secondo dopoguerra.…
[ Continua a leggere! ]

Il castello dei Pirenei, di Jostein Gaarder

Il castello dei Pirenei è un romanzo che si può definire quasi epistolare, e per certi versi un romanzo filosofico. Abbiamo di fronte infatti due ex-fidanzati, che si incontrano per puro caso dopo trent’anni da quando si sono lasciati, in seguito a una divergenza di vedute su un evento misterioso che verrà svelato solo molto avanti nel romanzo.…
[ Continua a leggere! ]

Affinità, di Sarah Waters

Affinità, di Sarah Waters

Se devo essere sincera, avrei lasciato perdere questo libro dopo le primissime pagine. Era cupo, lento, quasi noioso; Margaret Prior, la protagonista, mi sembrava una persona che si piange addosso, e l’idea di leggere tutto un romanzo così era piuttosto scoraggiante.…
[ Continua a leggere! ]

Acciaio, di Silvia Avallone

Acciaio, di Silvia Avallone

Di questo libro non sono ancora riuscita a capire, a distanza di qualche mese, se mi è piaciuto oppure no.
Da una parte mi è piaciuto abbastanza lo stile dell’autrice, e ho trovato molto belle alcune espressioni sparse nel libro. Dall’altra però ho trovato che ci fosse un po’ poco realismo nella trama, e soprattutto ho trovato forti esagerazioni nella descrizione di Piombino.…
[ Continua a leggere! ]

La casa di Psiche, di Ragnhild N. Grodal

La casa di Psiche è una specie di thriller psicologico che, negli scopi, mi ha ricordato un po’ Il mondo di Sofia da una parte e un po’ il più recente Il segreto di Lydia dall’altra; se il libro di Gaarder infatti parlava – e in un certo senso insegnava- di filosofia, Il segreto di Lydia affronta la storia dell’arte, e La casa di Psiche la psicologia.…
[ Continua a leggere! ]

Inni alla Notte, Canti Spirituali, di Novalis

Leggere gli scritti di autori morti molto giovani mi affascina sempre molto: un po’ per l’idea della morte precoce, un po’ per la curiosità di leggere come mai un autore così giovane viene ancora ricordato. E’ stato anche il caso di Novalis per me: e devo dire che leggere queste poesie mi ha fatto capire il perché lo ricordiamo ancora.…
[ Continua a leggere! ]

Trattato sulla tolleranza, di Voltaire

Trattato sulla tolleranza, di Voltaire

Altro classico della filosofia che però è attualissimo, soprattutto di questi tempi. Prendendo spunto da un fatto clamoroso, la morte del protestante Jean Calas il 9 marzo 1762 (di cui vengono narrati tutti i dettagli nel primo capitolo del trattato), Voltaire muove una critica al fanatismo religioso e al fanatismo in genere, opponendo la logica della ragione.…
[ Continua a leggere! ]